Donaci il tuo 5 x mille

C. F. 97617210154

Instagram


Brina Happy End

Razza: Pointer
Sesso: Femmina
Taglia: Media
Colore: Bianco-Arancio
Età: 29.04.2005
Sterilizzato: No
Va d'accordo con i maschi: Si
Va d'accordo con le femmine: Si
Va d'accordo con i gatti: No
Provenienza: Napoli
Stato di salute: Buono
Malattie mediterranee:
Leishmania: 1:320 positivo (trattamento in corso con Milteforan + allopurinolo)
Filaria: Negativo
Erlichia: Negativo
Borrelia: Negativo
Rickettia conorii: 320 (leggermente positivo)
Anaplasma: Negativo
Inserito: Gennaio 2014


Descrizione / Trascorsi:

Brina è uno scarto di cacciatore. Fino ad oggi ha vissuto in un serraglio.

 

 

 

25.01.2014

Brina è arrivata con staffetta da Napoli. Ora è in stallo dalla volontaria Mara, la quale riferisce che Brina è dolcissima.

 

 

10.02.2014

 

 

19.03.2014

Brina in stallo da Mara, sempre in attesa di adozione

 

 

18.05.2014

Splendida Brina in stallo da Mara.....sempre in attesa di adozione!!!!

 

 

 

04.08.2014

BRINA sempre in stallo da Mara e sempre in cura da Helen per la leishmaniosi. La vita è finalmente bellissima :-)

 

 

Adottata Novembre 2014

02.01.2015

R.I.P Brina
Immaginate il mare e poi una spiaggia di sabbia finissima, un mare allegro che con le sue onde bagna ripetutamente la sabbia e poi sulla battigia scorgete da lontano un puntino bianco in movimento che corre verso di voi lentamente diventa più nitido e chiaro fino a quando riuscite a vedere meglio ….
e in questo momento preciso ognuno dei 15 muscoli del vostro viso si contrae in una risata gioiosa
vi sentite bene perché state guardando "Miss Felicità Pura" che arriva e vi inebria. E ha il sapore salato delle goccioline di acqua che porta con se.
E’ lei, Brina, che con un sorriso immenso e le orecchie al vento corre verso di voi ma non si ferma, devia leggermente la traiettoria e vi supera, continuando la sua corsa di libertà e felicità, senza dolori o paura.
Ecco questa non è una immagine sognata, quello che vi ho descritto è successo davvero con Brina questa estate quando abbiamo fatto la nostra prima e fantastica vacanza assieme. Sono orgogliosa di averle fatto scoprire il mare.
Vi sembrerà normale ma vi assicuro che non è così e vi spiego il perché.
Brina non aveva solo la leishmaniosi e i reni deboli, aveva anche una grave displasia alle anche e una orribile artrosi.
Prendeva decine di medicine diverse ogni giorno e dovevo curare la sua alimentazione per evitare continuamente che i reni facessero i capricci.
Non poteva prendere antidolorifici per via dei reni e quindi mi limitavo a farle periodicamente delle punture di arnica , anti infiammatorio naturale.
Ma tutto questo a Lei non interessava minimamente. Aveva voglia di vivere e di essere felice.
E si impegnava in questa attività ogni giorno con grande disciplina e invidiabile motivazione.
Ma come tutti i giganti, non pensava solo a se stessa ma anche a me. Mi ha scelto e reso una persona migliore e mi ha fatto un grande dono. Mi ha insegnato che la felicità costa davvero poco ma per poterla comprare bisogna essere disposti a lavorarci ogni minuto di ogni giorno.
Io e Brina ci siamo divertite un mondo, abbiamo fatto un sacco di cose assieme e io non mi sono risparmiata mai per lei l’ho amata e la amo profondamente come nessun cane nella mia vita. Di un amore puro che rompe qualsiasi schema. Per me era matematicamente impossibile passarle vicino senza accarezzarla, toccarla e baciarla. E lei adorava questo.
Raramente credo di averla vista sul divano ( era e rimane il suo divano! ) ed essere riuscita a trattenermi. Era impossibile non abbracciarla e giocarci anche e solo per qualche minuto. La sua felicità era contagiosa.
I nostri momenti di tenerezza non riesco neanche a ricordarli tutti, ogni tanto ne affiora uno nuovo e sento dentro il mio cuore il calore di quel momento.
Spero di non perdere questi ricordi preziosi.
A dispetto della sua vita passata ho desiderato e voluto per lei che facesse tante esperienze e vivesse tante vite: ha visto una parte bellissima della Francia
(il verdon e la camargue , la campagna provenzale) , ha nuotato diversi mari, e vari tipi di laghi, ha conosciuto la mia puglia e le sue spiagge, ha incontrato tanti tipi di persone, campagne , città piccole e grandi e montagne, ruscelli e fiumiciattoli, e boschi.ha dormito in camper e ha vissuto tanti mesi senza neanche sapere cosa fosse un guinzaglio oppure un “No"...
Ha scoperto che è bello svegliarsi la mattina all’alba e farsi un giro mentre tutta la città dorme, stare fuori per ore facendo amicizia con decine di altri cani e umani. Entrare in un bar, un grande magazzino, un ristorante, un negozio, dal commercialista, aspettare fuori dal camerino di decathlon osservando entusiasta la quantità industriale di oggetti da mordicchiare e annusare. Dormire sul letto di un albergo o in agriturismo. Partecipare a numerosi seminari cinofili e aiutandomi tanto a migliorare: Simone dalla Valle, Eleonora Bizzozero, Angelo Vaira, Daniela Malagoli, diventando una piccola star di cui sono stata sempre orgogliosa. Ha giocato con tutti i tipi di palline e oggetti rotondi in circolazione.
Ma una grande gioia oggi costa un grande dolore, che è quello di non averla più con me, con Noi.
E questa casa di soli 48 metri quadri che un tempo mi sembrava troppo piccola per due bipedi e due quadrupedi, oggi, è muta e vuota senza di lei.
Fino all’ultimo giorno Brina è stato un cane fantastico, un cane pieno di esperienza e competenze che ci ha insegnato tanto.
Un grazie speciale a Richard che mi è stato vicino in questa grande avventura e l’ha amata profondamente e di un amore sincero.
Adottare un cane adulto è una esperienza fantastica che consiglio di fare a tutti coloro che desiderano un cane al proprio fianco. Non importa quanti anni abbia o quanto sia piccolo o grande, brutto o bello, importa molto di più quanto tu sia disposto a metterti in gioco
per provare ad avere un rapporto alla pari, sincero, basato sulla fiducia e il rispetto.
E non è importante solo la qualità ma anche la quantità del tempo che si trascorre con un cane.
Come al solito mi dilungo troppo ora voglio lasciarvi con un sorriso perché desidero che Brina sia ricordata così. Ecco a voi il video di Brina al mare.
Per fortuna sono riuscita a riprenderla proprio come ve l’ho descritta all’inizio.

 

Grazie a SLZ, a Corinna e a tutti voi, per quello che fate ogni giorno per aiutare questi cani a trovare una dignità e una famiglia.
Grazie alla Clinica My Vets, alla dott.ssa Helen Giuliano che , assieme al suo staff, ha permesso che nonostante i tanti problemi di salute Brina vivesse
dei fantastici mesi di vita piena di salute e amorevoli cure.
Mara